UNDER 18 GOLD: IL “FILO” DELLA CONCORDIA

CUS GENOVA – AURORA BASKET CHIAVARI 74 – 89 (20-25; 30-52; 51-68)

CUS: Sommariva 10, Serra 5, Budano 7, Grandeaux, Falco 9, Camperi 24, Casucci 5, Peruzzi 2, Rossi 3, Capone 5, Giuffrida 4, – All. Toselli

AURORA: Tasso 3, Solari Andre, Crovo 15, Arbini 6, Solari G., Raggio, Enoyoze 3, Costa 3, Andreani 13, Ravera 34, Solari Ale 7, Curaci 5, – All. Straffi

Il basket non è una scienza esatta. E’ fatto da esseri umani e perciò, come tutte le altre discipline, governato da svariati fattori. E, a tutela dell’assioma, sottoponiamo il curioso caso del re-match tra Cus e Aurora nel campionato under 18. Poco più di due settimane fa nello stesso impianto di ieri con gli stessi partecipanti (ad esclusione di un paio dell’Aurora, ovvero Curaci e Solari Alessandro), un “massacro” detto in senso sportivo: +43 per il Cus. Ieri sera partita dominata dall’Aurora dal primo all’ultimo minuto e chiusa sul +15. Cinquantotto punti di escursione. Con un atteggiamento differente dei chiavaresi che hanno aggredito la gara con piglio ben diverso rispetto a quella dell’11 febbraio.

Per chiosare il tutto occorre menzionare la straordinaria prova balistica di un incontenibile Filippo Ravera che ha messo tutti d’accordo grazie ad un 7/10 nelle triple, “uccidendo” in questo modo ogni tentativo cussino di rientrare. Ma occorre elogiare anche tutti i compagni del Filo in questione, bravi a trovare motivazioni extra nell’umida serata di via Buranello.