UNDER 13 ELITE: CHE INCUBO, RAGAZZI!

Ancora una battuta d’arresto, che fa il paio nelle dimensioni con quella della settimana scorsa contro Vado (tra l’altro il punteggio è identico) e che getta qualche ombra sul processo di crescita del gruppo. Il Cus conquista contro una Aurora troppo remissiva nel finale la sua prima vittoria stagionale, che è meritata proprio perchè voluta, nella quale i giocatori biancorossi hanno sempre creduto, soprattutto quando i gialloblù di coach Gotelli si erano issati sul 41-31 di inizio quarto periodo. Proprio sul momento di maggior spicco offensivo del match, l’Aurora ha cominciato a perdere colpi e, per usare una terminologia calciaiola, a lasciare troppo campo agli avversari. Nel finale i nostri si disunivano completamente e neppure le ultimissime opportunità per il riaggancio potevano essere sfruttate.

Una vera disdetta anche e soprattutto perchè dopo un avvio dove il canestro non si vedeva neppure col telescopio (solo 4 punti in 10′), i chiavaresi – ben riforniti dai canestri dei due Miaschi e di capitan Seganti – avevano dato l’impressione di poter mettere le mani sulla partita grazie alle mani veloci e alla buona intensità in difesa, che pareggiava il deficit fisico del quale i genovesi potevano giovarsi in particolare a rimbalzo, il che gli permetteva diverse opportunità delle cosiddette “seconde chance”. Purtroppo il buon lavoro svolto in questi frangenti veniva buttato a mare negli ultimi concitati minuti, nei quali la risalita del Cus appariva inarrestabile soprattutto a livello psicologico, con una Aurora con le orecchie basse e quasi rassegnata. Si spera ardentemente che sia un periodo di ..bassa marea, anche perchè le gare perse di pochi punti cominciano ad eseere troppe in questa stagione e magari portarne a casa almeno una sarebbe utile per il morale, che fuori di ogni dubbio in queste ultime uscite è andato decisamente verso sud.  Spes ultima dea…

 

CUS GENOVA – AURORA BASKET CHIAVARI   50 – 46  (10-4; 18-25; 31-37)

CUS  Cotugno, Fasano 2, Levera, Valdata, Ansaldo 9, De Carolis 4, Esposito 10, Vata 6, Padroni 4, Karamalacov, Accardo, Ricci 15.  – All. Toselli.

AURORA  Mangiante, Miaschi E. 17, Carapellese 2, Deli, Miaschi G. 6, Ginocchio 2, Picasso 2, Seganti 14, Spinetto, Xanthopoulo 3. – All. Gotelli.