UNDER 18 – GARA 1 SEMIFINALI PLAY OFF: PAZZESCA AURORA

Esiste la partita perfetta? Forse si, forse no, ma quella giocata ieri sera a La Spezia dall’under 18 gialloblù ci va molto vicino. Una attenzione spasmodica ai particolari, una squadra densa, coesa, un monolite fermissimo che reagisce come una persona sola agli eventi. Una gioia di giocare che sprizza da tutti i pori e gli occhi, quegli occhi dentro i quali puoi leggere la volontà di non mollare un centimetro.

Esiste la partita perfetta? Il duo Dmitrovic-Pantic, a turno, la mette in scena: Mladen ne è il primattore nei primi tre quarti irreali nei quali esplode tutto il suo talento con 25 dei 27 punti finali. Una sentenza. Djordje scorrazza per il parquet imprendibile con le sue quattro ruote motrici. E che dire di tutto il gruppo? Ognuno ha cooperato con il suo apporto fondamentale alla causa-Aurora, chi con la difesa, chi con i recuperi, anche per pochi minuti.

Se esiste la partita perfetta, se questa lo è stata, allora dovrà essere ri-giocata mercoledì sera (PalaCarrino ore 20.30) quando Aurora e Diego Bologna si troveranno nuovamente di fronte per una gara due che si annuncia molto interessante: la squadra di Gotelli ha la chance di completare l’opera cominciata alla palestra Papini. Ma ci vorrà la stessa faccia e lo stesso desiderio di stupire per tutti i quaranta-quarantacinque-cinquanta minuti che richiederà un match dove convergeranno molti stati d’animo. I ragazzi gialloblù hanno giocato leggeri, senza pressione, con energia e entusiasmo. Sta a loro replicare leggerezza energia e entusiasmo senza lasciare che la pressione li condizioni.

Un gelido 8-0 per il Diego Bologna costituisce la partenza a handicap dell’Aurora che nei primi 3 minuti sparacchia a salve, lasciando le seconde possibilità agli avversari. Ma proprio dalla difesa nasce il contro-break che permette ai gialloblù di salire fino al +9 al 4′ del secondo tempino (30-21), parzialmente limato dai locali che vanno al riposo a -4 (38-42). Il terzo quarto si apre con la riscossa spezzina, che in breve ribalta la situazione (45-44), ma Dmitrovic e Curaci (13+9 rimbalzi per Mattia) chiudono gli spazi e riallargano la forbice. L’Aurora ri-sorpassa sul 48-47, poi non si volta più: vola in progressione con un parziale di 14-2 (62-49 al 9′) e atterra sul +20 finale. Per chi non c’era, incredibile. Per chi c’era, ugualmente incredibile.

 

SC. BK DIEGO BOLOGNA LA SPEZIA   –   AURORA BASKET CHIAVARI    66 – 86  (18-20; 38-42; 54-64)

DIEGO BOLOGNA: Aprile, Canti 16, Stakic 7, Cecchinelli 6, Cirillo 10, Costa 2, De Nobili 2, Boerio 6, Lauriola 5, Boskovic, Becchetti 4, Leporati 8,  –  All. De Santis

AURORA:  Serio, Stefani, Solari G., Pellegrino, Pantic 25, Zignaigo 8, Dmitrovic 27, Leverone 2, Solari A., Ravera 11, Curaci 13,  –  All. Gotelli