UNDER 18: L’URLO RIMANE IN GOLA…

Gettando sul parquet del PalaCarrino tutto ciò di cui dispone, l’Aurora si avvicina all’impresa di fermare l’imbattuta capolista Diego Bologna, mai così in difficoltà finora. Uno sforzo difensivo senza pari ha consentito ai gialloblù di far vacillare il trono degli spezzini, vera e propria armata fornita di fisico, centimetri e organizzazione di livello superiore. Tutte queste prerogative venivano messe da parte grazie alla grande applicazione della squadra di Giacomo Gotelli che, quando a metà terzo quarto si issava sul +8 (34-26), lasciava presagire il grande botto. Ma la lunghezza della panchina ospite riusciva a soffocare i tentativi chiavaresi di dare il colpo di grazia instradando il match in un finale all’arma bianca, dove a nessuno riusciva di trovare lo split decisivo per quasi tutti gli ultimi quattro minuti.

Sul 45-45 che perdurava da qualche giro di orologio, una tripla di Iuri Serio scoccata a 50″ dalla sirena girava sul ferro e con essa molto probabilmente se ne andavano anche le speranze dell’Aurora di incasellare un successo prestigioso. Un monumentale Mladen Dmitrovic – che ha fatto i bambini coi baffi in attacco – ha provato con tutte le forze a scardinare la difesa del Diego Bologna rasentando a tratti l’immarcabilità, ma non è riuscito ad ottenere un secondo violino per completare l’opera. Invero, i chiavaresi avevano sul campo ben otto elementi equamente divisi tra 2000 e 2001 e questo, trovandosi di fronte ad una simile corazzata, ha indubbiamente avuto il suo peso.

Conciso il commento di coach Gotelli: “Grande prova difensiva, della quale devo renderne atto ai miei, mentre in attacco dobbiamo ancora lavorare molto”.

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  DIEGO BOLOGNA LA SPEZIA  45  –  48  ( 10-10; 27-24; 39-38)  

AURORA:  Serio 3, Stefani 5, Ravera F., Pantic 2, Zignaigo 2, Dmitrovic 24, Leverone, Solari A. 5, Andreani 2, Curaci 2,  –  All. Gotelli

DIEGO BOLOGNA:  Canti 9Stakic 4, Cecchinelli 18, Cirillo, Costa 4, De Nobili, Boerio, Boskovic, Petani 2, Becchetti, Tringale 8, Leporati 3,  –  All. De Santis