C SILVER: BAIARDO CASTIGAMATTI, JONIKAS CASTIGA AURORA

Il recupero della sesta giornata non trasmette nulla di nuovo sul fronte gialloblù. Sarzana, capolista virtuale (assieme allo Spezia avversario domenicale dell’Aurora, ahinoi) e formazione imbottita di cavalli di razza, stacca il ticket dell’esame-PalaCarrino con buona autorità, tenendo a bada le sfuriate ora di Baiardo – sontuoso il primo tempo con 5/6 nelle triple, vero rebus irrisolvibile per la difesa biancoverde – ora di un Dmitrovic che regala sprazzi di basket stellare. Ma non bastano due (più un Costacurta commovente che si immola sottocanestro contro il santone Jonikas, vero e prorpio sultano del pitturato) per fare una squadra e pagare la cauzione per tutti.

Priva di Francesco Elia, l’Aurora approfitta di un Sarzana lento a carburare e con le prime due triple di un Alberto Baiardo in giornata di grazia prova a fare la sua partita (6-4 dopo tre giri d’orologio) ma ben presto coach Bertieri corre ai ripari inserendo Maffei per il giovane Bardi. L’innesto dell’ala più esperta inverte subito il trend con un 14-0 che non ammette repliche. Baiardo e Dmitrovic riescono solo ad impedire la fuga definitiva degli ospiti, che comunque rimangono in controllo per tutto il resto del match.

Dopo l’intervallo lungo, i chiavaresi ci riprovano e – scossi dai primi centri di Begiqi, Stefani e da un Costacurta che punge anche in attacco – si riportano vicino (46-50 al 4′). Ma uno sfondamento di Dmitrovic e un 7-0 firmato Salazar e Dell’Innocenti li ricaccia nel pantano del -11 al 6′ (46-57). I “volponi” sarzanesi hanno poi buon gioco a condurre in porto un successo che vale la coabitazione al primo posto con Spezia. Mentre l’Aurora, ancora negli inferi delle zone basse, cerca di scaldare quell’unico successo in dote in attesa di un altro impegno casalingo sulla carta ancora proibitivo versus Spezia. Rimane la piccola consolazione di aver ammirato le ottime prove offensive di Alberto Baiardo (mattatore con 7/11 nelle triple e tanta attività in campo) e Mladen Dmitrovic (oltre ai punti 4 assists da spellarsi le mani) con Gianluca Stefani che ha impattato il match con il giovane Casini.

 

AURORA BASKET CHIAVARI – BASKET SARZANA   71 – 81  (8-20; 35-47, 56-66)

AURORA  Stefani 5, Baiardo 28, Begiqi 9, Dmitrovic 11, Costacurta 13;  Cervini, Varrone, Muzzi 5, Frulli, Segale n.e. – All. Marenco.

SARZANA  Casini 6, Dell’Innocenti 15, Bardi, Salazar 16, Jonikas 26;  Maffei 14, Zucchini, Tesconi 4, Sebastiani n.e., Somma n.e. – All. Bertieri.