UNDER 16 – GARA 1 QUARTI PLAY OFF: A TESTA ALTA CONTRO LA FAVORITA

Per quasi tre quarti è probabilmente la miglior Aurora della stagione per volontà, difesa e capacità di spremere il massimo dai suoi giocatori. I gialloblù di Gotelli tengono viva una partita che per stazza e rotazioni non dovrebbe aver luogo, troppo più fisico il Diego Bologna e in grado di colpire dove l’Aurora purtroppo deve porgere l’altra guancia, ovvero sotto i tabelloni (citofonare Tringale e Jancic per le conferme del caso). Ma le leggi del basket possono essere sovvertite se giochi con cuore e abnegazione e per circa 30 minuti i chiavaresi hanno tenuto botta, mettendo a partito un avvio di match sicuramente più deciso, senza patire eccessivamente l’intimidazione dei lunghi spezzini.

I veloci ribaltamenti, la continua ricerca delle soluzioni a canestro e un impegno difensivo nella rottura dei giochi avversari hanno creato più di un grattacapo alla squadra allenata da coach De Martino, brava comunque ad uscire indenne dai primi minuti e progressivamente a prendere il comando delle operazioni. Ma l’Aurora non è scesa nel panico e si è tenuta a tiro di schioppo raccogliendo punti soprattutto da Gianluca Stefani e Filippo Ravera, dimostrando di poter stare in campo anche contro avversari ritenuti – a buon motivo – fuori portata. Nell’ultimo periodo il canestro gialloblù si restringe e il divario si fa un pochino ingeneroso, ma rimane la consapevolezza di aver messo sul parquet del palaCarrino tutte le energie. A prescindere dall’avversario.

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  DIEGO BOLOGNA LA SPEZIA   43  –  61  (11-7; 22-29; 36-46)

AURORA:  Serio, Stefani 19, Solari G., Pellegrino, Bixio, Ravera L., Andreani, Ravera F. 11, Zignaigo 5, Solari A. 8, Curaci,  –  All. Gotelli

DIEGO BOLOGNA:  Aprile 2, Bonazzi, Bertola 1, Pintus 5, Cirillo 4, Zavaroni, Fanelli, Chieffi, Lauriola, Bini 2, Tringale 23, Jancic 24,  –  All. De Martino

SERIE :  0 -1, Garadue a La Spezia venerdì 6 maggio ore 19.00