UNDER 20: MINIMO SINDACALE

Probabilmente l’under 20 ha interpretato questo match, peraltro inutile ai fini della classifica, senza la necessaria concentrazione e con le pile un pò scariche dovute al fatto della rarità di impegni in queste ultime settimane. Ne è uscita tutto sommato una gara calmierata, con il risultato in bilico per 40 minuti senza mai dare l’impressione di prendere in pugno la situazione, laddove sarebbe bastato un colpetto di acceleratore per far pendere decisamente la bilancia a favore dei ragazzi di Massimo Gonfiantini.

L’Auxilium ha tenuto quindi  sulle spine fino alla sirena finale una Aurora al minimo sindacale, che ha girato solo negli ultimi dieci minuti il match a suo favore, sfruttando appieno il predominio sotto i tabelloni dell’airone Frulli e le sgasate del folletto Elia. Di rilievo pure  l’apporto del factotum Muzzi. Chiusa con un percorso immacolato la prima fase, si apre ora il cosiddetto “orologio” che per i chiavaresi – ormai certi della prima posizione – riveste un significato puramente statistico in attesa del ballo dei playoffs.

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  AUXILIUM BASKET GENOVA  47  –  40  (12-9; 23-24; 37-33) 

AURORA:  Boletto, Cervini, Bartolozzi 5, Varrone 4, Tasso, Elia 9, Muzzi 5, Costacurta 7, Frulli 17, Andreani  –  All. Gonfiantini

AUXILIUM:  Pescio 11, Demergasso, Pili, Rivara 2, Pugliese 6, Rizzo 4, Macciò 1, D’Avino, Tamburini 7, Graffione 9, Parodi,  –  All. Pescio