C SILVER: BRODINO CON L’ARDITA

Superando nettamente l’Ardita, l’Aurora interrompe il flusso negativo derivato dalle sconfitte in serie che ne stavano minando le poche certezze. Non è stata una partita facile, le scorie nervose si sono manifestate soprattutto nei primi due quarti e hanno impedito ai gialloblù di mettere a segno un parziale decisivo che indirizzasse la contesa. La qual cosa è avvenuta in un terzo periodo con i fuochi d’artificio (cinque triple per un 30-12 che non ammette repliche), dove l’Aurora sigillava bene la difesa e, grazie ad un minimo di circolazione di palla, trovava parecchi tiri aperti.

La cronaca è ridotta all’osso, con due triple di Gianluca Garibotto che segnavano il primo tentativo di fuga chiavarese (28-16 al 3′ del secondo quarto), che si capiva essere quello buono. Infatti, dopo qualche minuto di assestamento i gialloblù prendevano il volo nella ripresa con una apertura sul 10-0 per il 47-27. Il k.o. tecnico era tale che da lì in poi il match perdeva interesse agonistico e si tramutava in una progressiva ricerca del modo più indolore per arrivare al 40′.

Rispetto a quanto visto nei precedenti happening, mettiamo a partito la promettente gara di un Filippe Frulli alla sua prima apparizione nel quintetto base, in luogo dello squalificato Stefano Terribile. L’airone chiavarese ha trovato modo di raggranellare punti (11 con 5/7 dal campo) rimbalzi (6) e stoppatone (2, ma altrettante tramutate in falli da parte degli arbitri…) nei 22 muniti di permanenza in campo, lanciando bagliori di luce nel tunnel gialloblù. Come al solito, di sostanza la performance di Gianluca Garibotto (5/8 nelle triple) che rafforza la sua posizione di capocannoniere del campionato a quasi 20 di media.

Chiusa la parentesi-Ardita, sabato prossimo (ore 18.30) l’Aurora renderà visita all’Azimut Loano, altra compagine di bassa classifica ma non per questo meno pericolosa, considerato che sul proprio terreno di gioco è in grado di fornire discrete prestazioni anche con le favorite del campionato.

 

AURORA BASKET CHIAVARI – ARDITA JUVENTUS NERVI   80 – 49  (20-12; 37-27; 67-39)

AURORA   Toschi 12, Ferri 5, Garibotto 22, Frulli 11, Bottino 8;  Vercellotti 8, Varrone 3, Podestà 5, Tealdi, Costacurta 6: – All. Marenco.

ARDITA  Negrini 8, Rovati 6, Manica 8, Pietronave 16, Sobrero 2;  Garaventa N. 5, Garaventa G., Rossi 2, Casalino 2, Ferraris. – All. Chiesa.

Il plastico tiro di Filippe Frulli

Il plastico tiro di Filippe Frulli