UNDER 17 ELITE: AURORA FERITA MA VINCENTE

Dovendo negoziare con una serie di contrattempi fisici, l’Aurora non poteva esprimere certamente una versione tra le più brillanti. Contava solo il successo, utile per respingere le residue speranze del Cap di impossessarsi della quarta piazza detenuta saldamente dai gialloblù di Massimo Gonfiantini, e ciò è avvenuto, soffrendo come da copione. Solo un triplone mancino di Mattia Zignaigo a meno di un minuto dall’ultima sirena dava la certezza di ritirare la parte buona del referto a fine gara. Prima è stato un lungo tira-e-molla con i biancoblù di Toselli impegnati a chiudere la porta ad ogni tentativo di fuga e persino ad approfittare di qualche sbandamento difensivo sottocanestro.

Come tutti gli incontri con i genovesi, anche questo non sfugge alla tradizione, sempre in bilico fino a pochi secondi dal termine. C’è voluta tutta la presenza scenica del totem Gaadoudi (doppia doppia oltre i venti con 29+21 rimbalzi) e l’alacre lavoro ai fianchi di Davide Crovo (8/10 dalla lunetta) per ottenere il terzo successo stagionale dell’Aurora sul Cap. Da menzionare i 40′ filati in campo di Luca Amisano e la dedizione alla causa di Gianluca Stefani, nonostante un virus influenzale lo abbia costretto al  minimo sindacale sul parquet. Sfortunata la prova di Giorgio Segale, in campo meno di un minuto e fermato da una distorsione alla caviglia che sarà oggetto di valutazione prossimamente, e quella di Stefano Solari,  stoppato da un infortunio proprio durante una delle sue migliori performances stagionali.

Il tempo non offre requie e già martedì 17 febbraio si torna in campo ad Arcola per poi bissare sabato 21 chez Follo, per due incontri sulla carta assai impegnativi dove ci vorrà la miglior Aurora per non sfigurare ed ottenere – perchè no – tangibili risultati.

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  C.A.P. GENOVA 64  –  55  (12-19; 32-26; 47-44)

AURORA:  Solari 8, Stefani 2, Leverone, Amisano 5, Cervini 2, Crovo 15, Mammola, Zignaigo 3, Gaadoudi 29, Segale,  –  All. Gonfiantini

CAP:  Martini, Millio Spinetti 20, Pampuro 6, Franconi 6, Bianco, D’Erba 6, Vicenzi 2, Mbodji, Magno 7, Ferraro 8,  –  All.  Toselli