C2: BUONE NOTIZIE DA SESTRI LEVANTE

Equilibrio. Paroletta magica che in ambito cestistico sottointende il sogno bagnato di ogni allenatore. Equilibrio nel derby tra Sestri Levante e Aurora, due compagini che danno vita ad un incontro serrato, con abbondanza di spunti agonistici e momenti anche tecnicamente rimarchevoli, aspetto non secondario in questi ultimi chiari di luna. Equilibrio nella distribuzione dei punti chiavaresi con cinque giocatori in doppia cifra (ed il sesto a quota nove), con pari responsabilità, dopo che nella fase meno felice – per intenderci, quella delle sconfitte casalinghe contro Granarolo ed Ospedaletti – si era questionato sull’identità e sul sistema, fermando troppo la palla e/o uscendo dallo script. Equilibrio, infine, anche nel giudicare una Aurora che a tratti riesce a darti l’impressione di essere pronta per spiccare il volo, in altri momenti ti porta a chiederti se è la stessa squadra vista due minuti prima.

FUNZIONAMENTO – Gli ingranaggi gialloblù riprendono a funzionare nella trasferta più corta del campionato, al cospetto di una formazione solida e ben attrezzata fisicamente, capace di mietere vittime eccellenti in casa propria (quelle Ospedaletti e Granarolo fatali all’Aurora…) e di non smettere di crederci mai, arrivando a tirare per vincere a 5″ dalla sirena finale. Funzionano nonostante una pletora di falli sul groppone dell’Aurora, trentatre contati male, che creano difficoltà a coach Marenco nella gestione del minutaggio dei titolari (Vercellotti in campo solo 25′, Terribile 27′, Bottino 15′), e le polveri bagnate nei primi 20′ di Garibotto, che ritrova confidenza con il canestro negli importantissimi minuti conclusivi. Gabriele Podestà gioca da primo violino unendo ai suoi 16 punti anche una dozzina di rimbalzi che lo candidano al titolo di mvp della partita, diluendo dalla sua prova qualche tiro libero sbagliato nei momenti cruciali. In buona sostanza, le credenziali del gruppo di Giuliano Marenco erano quelle giuste per una vittoria che costruisce il morale e permettono di riprendere il cammino interrotto.

CRONACA – Un Mariani attivo costruisce assieme a Francesco Conti il primo vantaggio sestrese consistente (17-10 all’8′) sui chiavaresi che cavalcano la verve di Vercellotti (7 punti) e i muscoli di Bottino per riportarsi in parità allo scadere del primo quarto. Il terzo prematuro fallo dell’esterno gialloblù lo confina sul pino, ma l’Aurora può attingere a piene mani da Stefano Bottino (8 punti e 7 rimbalzi nella prima metà di gara) e Gabriele Podestà in un testa a testa che Acerni si incarica di sparigliare con un jumper sulla seconda sirena per il minimo vantaggio dei biancoverdi (34-33).

PROVE DI FUGA – Dopo la sosta ai box, Tealdi e Garibotto danno gas e la macchina-Aurora prova ad allontanarsi (49-42 al 6′), ma l’incommensurabile Reffi (18 nei secondi venti minuti) riporta Sestri sulla sua scia (51-49 esterno all’8′). Mariani si perde nel duello a sportellate con Bottino,  Terribile riattacca i collegamenti e decide di entrare in partita: alcune sue giocate provocano un nuovo gap a favore dei chiavaresi (62-55, poi 69-60 a 4′ dall’ultimo campanello), ma i falli del trio Vercellotti-Tealdi-Bottino rallentano nuovamente la corsa. I minuti finali sembrano non trascorrere mai e l’Aurora rischia di farne le spese, affacciandosi agli ultimi 82″ con cinque punti di dote (71-66 e palla in mano) che Francesco Conti si premura di ridurre a due con una tripla a -1′ (71-69). Due “liberi” di Terribile ristabiliscono un doppio possesso di vantaggio (73-69), ma la quinta penalità di Vercellotti manda Callea in lunetta per un 2/2 a meno 45″. Si resta con il 73-71 pro Aurora nei 16″ conclusivi e lo stesso Callea va per la giugulare con la tripla a -5″, che per buona sorte di Garibotto e compagni non viene accolta dalle divinità cestistiche.

ORA L’ARDITA, POI… – Vittoria importante che dà morale, come dicevamo, ma è anche utile materialmente per rimanere a contatto della seconda posizione in condominio con Ospedaletti. Per i chiavaresi il calendario prospetta prima l’aperitivo di domenica prossima al PalaCarrino con l’Ardita Nervi, poi il piatto forte di Sarzana, dove coach Marenco si augura di arrivare sull’onda di un filotto rigenerante di successi. Auspicio che ci sentiamo di sottoscrivere.

 

 

CENTRO BASKET SESTRI LEV. – AURORA BASKET CHIAVARI   71 – 73  (18-18; 34-33; 53-57)

SESTRI LEVANTE  Conti Fa., Conti Fr. 17, Reffi 22, Acerni 10, Mariani 4;  Callea 7, Calzolari 6, Massucco 2, Bianco 3, Campanacci. – All. Caorsi.

AURORA  Podestà 16, Vercellotti 10, Vajra, Terribile 9, Bottino 10;  Buccini, Gaadoudi 2, Garibotto 13, Tealdi 12, Sambuceti 1. – All. Marenco.

Un commento su “C2: BUONE NOTIZIE DA SESTRI LEVANTE

  1. cristina ha detto:

    Uao! Che partita da…infarto!!! Equilibrio tra le 2 squadre con belle azioni individuali di “”Verce”” Gabri e Gabbo peccato i tanti errori dalla lunetta.Nel Sestri grande Reffi che non ha sbagliato nulla!! Il nostro cuore giallo blu vi segue sempre.Saremo a tifare tutti e 4 (marito compreso) oggi contro l’Ardita e soprattutto contro il Sarzana! Vai AURORA e grazie x le belle emizioni che regali.:-P

Comments are closed.