C2: RISCATTO A PONTREMOLI

POL. PONTREMOLESE – AURORA BASKET CHIAVARI   58 – 74  (11-14; 26-29; 47-58)

PONTREMOLESE  Polverini 22, Colombo 6, Ceragioli 12, Tosi 15, Caluri;  Giovi Villanueva, Parodi, Romoli, Sordi 3, Giorcelli n.e. – All. Lanza.

AURORA  Toschi 18, Vercellotti 19, Podestà 18, Terribile 6, Bottino 6;  Buccini 2, Vajra, Gaadoudi, Tealdi 5, Sambuceti. – All. Marenco.

PONTREMOLI – La ricostruzione del morale di una Aurora reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro gare passa attraverso il tonificante successo di Pontremoli, dove i gialloblù reagiscono al momento negativo con una prestazione incoraggiante. Le responsabilità democraticamente distribuite all’interno del trio di esterni Vercellotti-Toschi-Podestà, il buon lavoro a rimbalzo e il coinvolgimento di tutti i compagni permettono ai chiavaresi di tenere a bada i padroni di casa nei primi due quarti e successivamente di cambiare passo dal terzo periodo in poi. Il resto lo fanno le dieci triple (4 a testa per Vercellotti e Podestà, 2 per Toschi) e la percezione che la squadra avesse qualcosa da farsi perdonare. L’attitudine sospetta delle ultime uscite viene così messa da parte – speriamo definitivamente – in ragione di un approccio sostanzialmente maturo, laddove per “maturo” si intende di rimanere mentalmente dentro la gara anche quando gli astri non sono allineati.

L’abusato termine “interlocutorio” spiega meglio di qualsiasi altro il primo quarto, anche in virtù di una temperatura interna dell’impianto da Holiday On Ice che non conforta i temerari astanti (pochini, in verità). L’Aurora prende subito le redini del match (7-2 al 5′) pur senza strafare, Pontremoli spara a salve nei primi minuti e Podestà chiude la prima frazione a quota 7. Nel secondo quarto, gialloblù in tentativo di fuga con Vercellotti (22-14 al 5′) presto riassorbiti da Polverini e compagni che impattano a 25. Stefanone Bottino scalda almeno i cuori nella tormenta con un paio di conclusioni che ridanno un minimo di inerzia all’Aurora prima dell’intervallo lungo, verso il quale si va sul 29-26 esterno.

Il trio Vercellotti-Toschi-Podestà monopolizza il terzo quarto con 28 punti combinati nei 29 chiavaresi, frutto di sei triple (due a testa) che stroncano la resistenza pontremolese (55-40 all’8′). Toschi aderisce al manifesto programmatico che prevede di correre e tirare alla prima occasione, Verce e G-Pod gavazzano in tutte le zone del campo (alla fine assommeranno 37 punti, 16 rimbalzi e 6 recuperi) e si rileggono brani del Terribile d’antan. L’ampiezza della doppia cifra di vantaggio, l’insicurezza dei locali e la ritrovata baldanza chiavarese fanno decisamente virare la prua verso una vittoria esterna che traina i nostri verso una coppia di appuntamenti casalinghi da non fallire (contro Ospedaletti e Ovada) per non sciupare quel minimo di inerzia ottenuto a Pontremoli.

Un tangibile segno di continuità è necessario sin da subito, perchè giovedì in notturna al PalaCarrino (ore 21) arriva una delle contenders del campionato, quell’Ospedaletti che possiede caratteristiche tali da mettere in difficoltà chiunque, figurarsi una Aurora improponibile come quella vista contro il Granarolo. Il rientro di Garibotto si avvicina – anche se non avverrà prima di una settimana – ma gli stimoli che la sua assenza poteva e doveva dare sembra siano stati recepiti dai più. Per conoscerne gli sviluppi, restate sintonizzati.