UNDER 17 ELITE: RESPINTO IL CAP

La mano sicura di Alì Gaadoudi dalla lunetta mette la firma sul laborioso successo dell’Aurora under 17 contro il Cap Genova e chiude una miniserie negativa di quattro sconfitte. Il 4/4 ai tiri liberi negli ultimi 34″ del “main man” chiavarese  parcheggia la macchina di un match anguillesco, che la squadra di Gonfiantini ha avuto in pugno più di una volta ma non ha saputo chiudere al momento giusto, trascinandolo in un finale aperto a qualsiasi soluzione. Alì (anche 24 rimbalzi ed un paio di “ripassare, prego” nel suo score) ha fatto i bambini coi baffi per quasi tutti i 40′, ma non c’è solo il marocchino nella sesta vittoria stagionale del manipolo a disposizione di coach Gonfiantini.

Con Davide Crovo ancora sidelined per i postumi dell’infortunio, i gialloblù hanno attinto a piene mani dalla produzione integrata della coppia di esterni Stefani-Solari. Il giovin Gianluca ha postato sette  “mi piace” all’interno del parziale a cavallo tra terzo e quarto periodo (un 14-2 che sembrava indirizzare la gara verso lidi sicuri di approdo) con alcune zingarate delle sue, nel contempo Stefano Solari completava la sua trasformazione da “spot up shooter” a giocatore a tutto campo, educato e in grado di difendere su qualunque avversario. Importante il contributo di tutti gli altri, da Cervini ad Amisano passando anche da Segale e Mammola, che non tradivano le scelte del coach.

Nelle pieghe della cronaca risalta un equilibrio che l’Aurora non riesce ad incrinare, mercè la capacità dei biancoblù ospiti di auto-rigenerarsi dopo gli strappi chiavaresi. Gaadoudi si carica spesso la squadra sulle spalle ma è costretto a rifiatare in qualche occasione, pur rimanendo in campo, e la difesa ne risente vanificando il primo tentativo di fuga (da 29-21 a 29-27). Nella ripresa, i chiavaresi ripartono e stavolta sembra quella buona (49-37 a inizio quarto periodo), ma il quintetto entra in riserva di energie, permette il recupero e il sorpasso del Cap (54-55). Il finale diventa così l’occasione per dimostrare la freddezza dalla lunetta di Gaadoudi (non male il 14/16 del figlio di Hamid…) che consente di incamerare il sesto acuto stagionale. Rinviato ulteriormente il match con la Scuola Basket previsto per il 20 dicembre, quattro settimane per ricaricare le pile attendono i gialloblù. Ce n’è bisogno.

 

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  C.A.P. GENOVA  65  –  61  (16-16; 29-26; 47-37)

AURORA:  Solari 12, Stefani 11, Pardo, Amisano 4, Cervini 2, Crovo, Mammola, Zignaigo, Gaadoudi 36, Segale,  –  All. Gonfiantini

C.A.P.:  Martini, Millio Spinetti 19, Pampuro, Franconi 4, Bianco 5, D’Erba 6, Vicenzi, Magno 5, Innocenti 4, Ferraro 18,  –  All. Toselli