UNDER 17 ELITE: RIMONTA INCOMPLETA

Tutto quello che si può dire è che anche questa volta l’Aurora ci ha provato. Pur seguendo un canovaccio differente da quello di sabato, i ragazzi di Gonfiantini non demordono neppure ad Arcola in una sorta di “garadue” da clima playoff tra due squadre che più agli antipodi non si può. Il Platoon System degli spezzini la spunta ancora, ma deve sudare le proverbiali sette bluse per respingere il recupero chiavarese, che dal -21 si riportano fino al -5 prima di alzare le mani in segno di resa. Forse in questa occasione vi sono stati alcuni minuti di cortocircuito gialloblù che hanno provocato un gap apparso troppo arduo da colmare ed infatti la parziale rimonta ne è il conclamato riconoscimento.

Per lunghi tratti l’Aurora si affida alla produzione del duo Crovo-Gaadoudi (25+8 rimbalzi per l’esterno, 30+15 per il centro gialloblù), che fanno pentole e coperchi dimostrando ottime capacità di tenuta, anche se il dato saliente di queste due sfide – risolte per un totale di dieci punti a favore dell’Arcola – è la percentuale dalla lunetta: un 58% (29/50) in totale che è costato molto caro, che fa il paio con le 28 palle perse della serata spezzina. Una vera disdetta per un gruppo che ha comunque confermato tutto ciò che di buono si è intravisto in questi primi mesi di lavoro anche alzando l’asticella dell’intensità, in attesa di una trasferta un pochino più abbordabile come quella di sabato di Albenga (ore 18.30), dove sarà chiamato a dare un segnale importante.

 

ARCOLA BASKET – AURORA BASKET CHIAVARI   83 – 74  (23-21; 51-36; 63-54)

ARCOLA  Munoz 17, Croce 7, Leovino 2, Pappalardo 10, Benetti 7, Lanzi 10, Melegari 4, Sturlese 10, Sassi 2, Viola, Putti 14. – All. Buffa.

AURORA  Solari S. 3, Stefani 1, Serio n.e., Amisano 10, Cervini 5, Crovo 25, Mammola n.e., Zignaigo n.e., Gaadoudi 30, Segale. – All. Gonfiantini.