C2: EPICA AURORA, E’ 1-1

Ci sono partite e Partite (con la P maiuscola). Questa appartiene di diritto alla seconda categoria. Brutta, sporca e cattiva come solo un match di playoff sa essere. Ma fatta anche di di 45 minuti dove nessuno molla un centimetro ed ogni canestro gocciola di sudore ed ha il sapore della conquista. Mentre si dipana il match l’Aurora capisce che può essere la serata giusta per espugnare Sarzana, il cervello le dice di sfruttare l’occasione ed il cuore batte forte forte per tutta garadue. La serie va sull’1-1 e si sposta a Lavagna (sabato) e a Chiavari (giovedì) per le prossime due partite, altre due serate che promettono emozioni.

SPREMUTI – Succede di tutto in una garadue per certi versi epica, da uomini veri, dove non ci si fa mancare nulla e persino un improvviso black-out elettrico pare congiurare contro una squadra che stava per mettere le mani sulla partita. Coach Marenco spreme tutto il possibile dai suoi pretoriani, che stavolta rifiutano di tornare a casa sotto una duplice ripassata come quella di sabato. I sette uomini impiegati tengono botta soffrendo dannatamente a rimbalzo, dove Sarzana butta tutta la sua esperienza ed i chili, ma “insudiciando” la partita e bevendo dall’idrante delle piccole grandi cose.

CRONACA – Buccini è costretto al forfait per indisposizione, Marenco giocoforza accorcia le rotazioni e cavalca il Garibotto rampante del primo quarto (11 punti con 5/6 dal campo), il quale gioca da posseduto iniettando nelle file dell’Aurora argento vivo sotto forma di autentiche dosi massicce.  Sarzana perde sicurezza offensiva di fronte alle zonacce chiavaresi e rumina solo 7 punti in 10′. Troppo bello per durare ed infatti la tripla di Tesconi sancisce il primo sorpasso (19-18 al 6′), Bianchini lo imita ed i locali provano a scappare (28-22 al 9′), mentre l’Aurora sporca il foglio in attacco. Tealdi riallaccia i contatti portando i gialloblù all’intervallo lungo sul -2.

ANDREAAA! – Il dinamismo di Andrea Stefani – due folgoranti e leopardeschi recuperi seguiti da canestri che spezzano il momentum sarzanese – mette una toppa allo strappo sul vestito gialloblù provocato da un passaggio a vuoto e convalida il contro break dell’Aurora, che si riporta sul +5 allo spirare del terzo quarto. Si vedono pochissimi canestri in avvio dell’ultimo tempino, l’impatto di Andrea cambia il volto difensivo gialloblù, che si issa sul 46-41 a 6’09” dal gong finale, quando un black-out priva l’impianto di via Ricchetti dell’illuminazione. Passano circa trenta minuti prima di riprendere e non è la stessa Aurora: un pò annacquata dalla lunga sosta, perde ritmo ed offre il fianco alle incursioni di Dell’Innocenti, che rammenda il divario assieme a Tesconi (48-48 a -1’46”). Bottino infila da sotto a -1’19” per il 50-48 Aurora, di nuovo Tesconi pareggia, poi Garibotto segna troppo tardi (scadono i 24″) ma sul ribaltamento i locali non vanno a punti. Overtime!

SUPPLEMENTARE – Il doppio tecnico per litigio a Garibotto e Bencaster costa il quinto fallo all’esterno biancoverde. Ma  Sarzana va in corsia di sorpasso (tripla Bianchini e gioco da 3 punti di Dell’Innocenti) e l’Aurora sta con le quattro frecce ed il triangolo di avvertimento a terra: 56-50 dopo 2’30”. Ma ci pensano Terribile(anche 9 rimbalzi nel suo fatturato) e Garibotto con due triploni ad impattare sul 56-56 a meno di due minuti dalla sirena. 1/2 di Tesconi dalla lunetta, 2/2 invece di Podestà (che riscatta il 2/15 dal campo) a -50″ per il 58-57 chiavarese che rimarrà tale fino alla fine. Sarzana infatti non riesce a trovare un buon tiro per l’ultimo sorpasso e l’Aurora centra il colpo esterno.

L’ANGOLO DEL COACH – Giuliano Marenco è già proiettato sulla partita di sabato (Parco Tigullio di Lavagna ore 21, per le ragioni che leggerete più avanti, assieme ad una nota della società). “Non abbiamo ribaltato nulla, solo accorciato la serie ad un 2 su 3. Loro restano i favoriti, anche se la nostra vittoria può aver insinuato qualche piccolo dubbio. Sta a noi allargare questa crepa, ma dovremo essere ancora più bravi sabato a Lavagna, perchè Sarzana sarà come una tigre ferita”.

 

BASKET SARZANA – AURORA BASKET CHIAVARI   57 -58 d.t.s.  (7-16; 28-26; 39-44; 50-50)

SARZANA  Dell’Innocenti 16, Bencaster 7, Rustichini 5, Bianchini 9, Penè 2;  Casini, Tesconi 18, Barbieri n.e., Brinck n.e., Boccafurni n.e. – All. Bertieri.

AURORA  Sciutti 3, Podestà 6, Garibotto 22, Terribile 13, Bottino 4;  Stefani 6, Tealdi 4, Bartolozzi n.e., Gaadoudi n.e., Sambuceti n.e. – All. Marenco.

ommenti su “C2: EPICA AURORA, E’ 1-1

  1. cristina ha detto:

    UAO!!!!! GRANDI!!! Mi mangio le mani a non essere riuscita a venire a sostenere la squadra …Mi basta vedere il punteggio e i parziali dei vari tempi per capire che partita eletrizzante e da batticuore dev’essere stata. Ho applaudito, tifato, sofferto e gioito per questi ragazzi a cui mi sono affezionata e che hanno regalato durante tutto il campionato belle emozioni ,grinta e gioco pulito nel rispetto dell’avversario e credo si meritino pienamente di essere arrivati fin qui. I miei complimenti vanno a tutti i giocatori e al coach Giuliano ma anche ai dirigenti a Gianni e Giuliana. Ci vediamo sabato a Lavagna!!!! BRAVI UN BACIO CRISTINA DAVIDE E ANDREA

  2. Sabina ha detto:

    ….MA VIENI !!!!!! GRANDI !!!!!!
    Non vogliamo sapere come avete fatto, ma crediate ragazzi che a casa la tensione era alta.
    Grande tifo per sabato, noi ci saremo!

Comments are closed.