UNDER 19: LA REDENZIONE

Sulla via di Damasco, i gialloblù di Gabriele Podestà vengono folgorati dal sacro furore cestistico e mettono a frutto il turno interno contro il fanalino di coda Canaletto. I nostri finalmente sprintano subito decisi e vanno a canestro con buona lena: il divario dei primi due quarti sa già di sentenza in giudicato. Tutti gli undici del roster dell’Aurora vanno a punti, con il trio Bartolozzi-Buccini-Mecca a capeggiare la truppa, mentre dall’altra sponda reggono l’urto i soli Rinaldi e Del Santo.

L’obiettivo gialloblù di questa parte finale di campionato diventa più realisticamente il settimo posto, detenuto al momento dai genovesi dell’Auxilium, considerato che le prime sei sono ormai qualche tornante più in alto, già in vista del Gran Premio della Montagna. Il calendario chiavarese si presenta però come il Galibier, con due trasferte su tre matches rimanenti e con tre squadre delle prime quattro da affrontare. Auguriamoci che i buoni propositi testè dimostrati abbiano un seguito. 

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  BASKET CANALETTO  54  –  40  (18-7; 34-18; 40-28)

AURORA:  Comunello 7, Buccini 8, Casaleggi, Frulli 2, Boletto 1, Maiolo 4, Longinotti 4, Mecca 8, Sambuceti 2, Demartini 7, Bartolozzi 11,  –  All. Podestà

CANALETTO:  Bertoneri, Bellandi, Fincato 6, Olmi 3, Losi, Stuma 2, Damian, Rinaldi 14, Del Santo 15,  –  All. Arena