SERIE C SILVER: AURORA NELL’IMBUTO

Tempi duri. La tripla di Lorenzo Varrone che vale il sorpasso a due minuti abbondanti dal termine della contesa di Ospedaletti sul 61-60 sembra poter scacciare gli incubi di un match sempre in salita, governato dal sempiterno Colombo che omaggia i suoi con una presenza …ingombrante sotto le plance. Una presenza che vale i primi due punti per la squadra ponentina che raggiunge così l’Aurora in graduatoria nella C silver ligure. Lo fa al termine di una trasferta ancora una volta negativa per i chiavaresi, che mai come stavolta sono stati vicini a cogliere il primo hurrah esterno.

Il primo quarto di Gianluca Stefani (otto dei primi 12 punti chiavarei sono suoi) corrobora l’avvio Aurorino, ma subito dopo la partita è fatta di parziali che le due compagini si scambiano reciprocamente. Ospedaletti va sul 30-18, reagiscono i ragazzi di Fabrizio Benvenuto (head coach in luogo dell’indisponibile Marenco) che vanno addirittura in vantaggio  (36-38) in avvio di terzo quarto. Ospedaletti rilancia (45-39) ma il Kid Putti è imprendibile: dopo l’intervallo lungo ne mette 17 di cui nove consecutivi e riacciuffa i locali. Negli ultimi cinque minuti però l’Aurora perde in rapida successione i due lunghi Barnini e Cerisola (quest’ultimo affrettatamente punito con un tecnico purtroppo determinante). L’ottovolante dei  possessi  decisivi vede la tripla Varronesca che seduce l’Aurora prima del sulfureo finale, dove i nervi saldi dell’Ospedaletti hanno la meglio.

E così i gialloblù si ritrovano ancorati a quota due in attesa di ricevere il Pro Recco nella serata di domenica prossima al PalaCarrino (ore 18). Un match dove ci si pongono interrogativi, particolarmente sulla tenuta mentale nei finali di gara dei ragazzi di Marenco, finali che sono costati qualche punto in classifica. Il gruppo è coeso e sta indubbiamente rispondendo, l’innesto di Tommaso Cerisola ha prodotto sensibili miglioramenti, ma adesso è il momento di passare alla cassa.

IL MIGLIORE : Francesco Putti. Saremo noiosi: quando prende le redini dell’attacco, i benefici nello score dell’Aurora sono estremamente concreti. Per i primi due quarti bordeggia la gara, poi si mette in proprio (anche 8 rimbalzi) e guida i compagni con una performance di tutto rispetto.

MENZIONE ONOREVOLE: Jacopo Muzzi. Rilevante presenza sui due lati del campo, sempre più indispensabile il suo apporto in ogni voce statistica e non.

B.C. OSPEDALETTI – AURORA BASKET CHIAVARI  68 -64  (19-14; 36-31; 52-46)

OSPEDALETTI:   Gilardino 6, Rossi 10, Zunino 9, Michelis 6, Colombo 28;  Revetria 9, Olivari, Formica, Dulbecco, Cologgi. – All. Lupi

AURORA:  Stefani 10, Putti 23, Muzzi 14, Cerisola 6, Barnini 8;  Messina, Varrone 3, Elia, Andreani n.e., Solari n.e., Curaci n.e. – All. Benvenuto