UNDER 18 – GARA 1 FINALE PLAY OFF: BREAK AURORA

Quaranta minuti schizofrenici, ma l’under 18 porta a casa un importantissimo punto dell’1-0 in questa difficile serie con i genovesi dell’Auxilium. I parziali vanno e vengono e i chiavaresi tengono botta dopo un inizio da incubo (0-9, 2-11) con i padroni di casa scatenati nel “catino” di via Cagliari. Dopo aver scavallato i primi cinque minuti, finalmente la difesa Aurorina prende a funzionare e le mani veloci dei suoi componenti ribaltano in men che non si dica il punteggio, inanellando un contro-break di 13-2 e chiudendo il tempino addirittura avanti (15-13). Ma è nel secondo quarto che l’Aurora offre il meglio di sè, abbinando alla fase di contenimento molto più efficace anche quella offensiva dove Andrea Paini ne mette 13 dei suoi 17 e con la fattiva collaborazione di Djordje Pantic, che innesta il turbo permettendo ai suoi di andare al riposo lungo nettamente in vantaggio sul +15 (43-28). tutto sotto controllo? Macchè.

L’intervallo gioca un brutto scherzo ai chiavaresi, i quali rientrano sul parquet meno determinati e si infilano nel tunnel dell’orrore fermando palla in attacco e tentando ardite soluzioni individuali che non pagano dividendi alcuni. L’allucinante refrain prosegue per otto lunghissimi minuti, nei quali si registrano 0/10 dal campo, 0/4 dalla lunetta e cinque palloni persi, prima che Pantic infili due tiri liberi. Nel frattempo, l’Auxilium non  solo ha completato la rimonta, ma addirittura si è preso due possessi di vantaggio, surclassando una frastornatissima Aurora con un terribile 19-0 che porta i genovesi sul 47-43.  Ancora Pantic ristabilisce la parità a quota 47 per rimandare al quarto conclusivo la sentenza. Nell’ultimo scorcio, prima Ravera poi ancora Pantic e Paini permettono ai chiavaresi di riprendere un discreto gruzzolo che viene difeso coi denti dagli assalti di Castello e compagni.

“Abbiamo giocato a sprazzi, qualche volta faticando troppo su situazioni che ben conosciamo, ma il carattere ci ha permesso di riprendere il controllo della gara. Siamo solo a metà dell’opera e a Chiavari sarà ancora più difficile, perchè l’Auxilium non si arrenderà sicuramente e vorrà giocarsela fino in fondo. Dobbiamo essere pronti e giocare con testa e cuore per 40 minuti” dice coach Gotelli “Mi sono piaciuti alcuni momenti e altri meno, ma l’impegno certo non è mancato e anche se qualcuno non ha tirato con buone percentuali si è reso utilissimo sotto altri settori. E questo è quello che chiedo sempre ai ragazzi: essere produttivi anche se si gioca pochi minuti”.

 

AUXILIUM GENOVA  –  AURORA BASKET CHIAVARI  59  –  68  (13-15; 28-43; 47-47)

AUXILIUM:  Prekperaj 11, Augliera 2, Ricci 8, Rrushi, Maccarini, Cascone 7, Gullo 6, Muccetti, Crosetti, Castello 25, Terrosi, Manfrè,  –  All. Pescio

AURORA:  Serio 4, Stefani 3, Solari, Pellegrino, Crovo, Pantic 26, Andreani 4, Leverone, Paini 17, Ravera 8, Zignaigo 6, Curaci,  –  All. Gotelli,  V.All. Carta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *