UNDER 16 – GARA 3 QUARTI PLAY OFF: FUORI SENZA SCUSE

Termina alla Crocera di Sampierdarena la stagione dell’under 16. Definirla in chiaroscuro non rende completamente l’idea, considerato che pure in questa importante occasione si sono palesati gli ormai cronici difetti di approccio, intensità, velocità e chi più ne ha ne metta. I genovesi quindi avanzano meritatamente in semifinale e anche in garatre hanno sempre condotto, seppur senza grossi margini, controllando le isolate – nel senso di individuali – reazioni dell’Aurora.

Agli atti rimane solamente la discreta reazione gialloblù nel secondo quarto, nel quale i ragazzi di Gabriele Podestà riequilibravano temporaneamente la tenzone approfittando dei falli del miglior giocatore avversario, tale Capittini, reale spina nel fianco con la sua attività a tutto campo. In questo frangente, l’Aurora sembrava poter pareggiare l’agonismo del MyBasket, ma era una illusione destinata ad infrangersi sullo scoglio del terzo quarto, nel quale i chiavaresi andavano nuovamente sotto la doppia cifra di svantaggio, tentando inutilmente di risolvere il busillis con personalismi fuori schema.

In conclusione, questo gruppo offre sempre più l’impressione di una eterna incompiuta, laddove alcune qualità fanno a pugni con un concetto di squadra ancora da venire mentre il despota tempo non concede sconti. Questo blocco nella prossima stagione dovrà fronteggiare un campionato “adulto” come l’under 18 e fatichiamo a vedere come possano reggere l’urto con una pallacanestro più “fisica” e magari più articolata che alcune compagini proporranno. Addapassà à nuttata…

 

MY BASKET GENOVA  –  AURORA BASKET CHIAVARI  77  –  67  (26-18; 40-36; 59-48)

MY BASKET:  Arecco 17, Carbonaro 18, Segattini 3, Vincenti 4, Murtas, Franconieri 4, Buonamini, Gatti, De Martini, Capittini 19, Posocco 8, Zambrano 2, Pennese 2,  –  All. Brovia

AURORA:  Tasso 3, Pecoraro 10, Crovo 17, Lo Bue, Nicolini, Raggio 17, Enoyoze 12, Orlandi 2, Pibiri, Zavala 3, Solari 3, Ravera,  –  All. Podestà