UNDER 16: VAI AURORA!

Emozioni a manetta nella serata spezzina alla palestra Papini di La Spezia nella sfida che valeva il primo posto (temporaneo) del girone C. Scuola Basket Diego Bologna e Aurora non hanno lesinato energie in un match tiratissimo, spasmodico e ricco di episodi lungo tutti i quarantacinque minuti, vissuti per 3/4 al comando dai chiavaresi anche con vantaggi in doppia cifra, ma tanto di cappello agli irriducibili rivali , bravi a riemenrgere dal “fossato” in cui l’Aurora ha cercato di scaraventarli.

Primo periodo di assaggio con minimi vantaggi da ambedue le parti, poi nel secondo i ragazzi di coach Podestà sebravano poter prendere il sopravvento (39-30), ma i rossi locali ricucivano lo strappo. Si andava al riposo lungo con una tripla a fil di sirena di Lorenzo Crovo che fissava il +4 esterno.

Nel terzo quarto ancora uno scatto chiavarese (55-42) che pareva quello decisivo. Ma anche stavolta la SBDB riemergeva, chiudendo il parziale e il tempino a un possesso di distanza. Quarto periodo nel quale tracimavano emozioni. Prima i locali sull’onda lunga della rimonta rimettevano il naso avanti, poi gli ospiti – spinti dal trio Crovo-Pecoraro-Enoyoze – riprendevano “colore” e il comando con buona decisione (67-61). Si arrivava sul 71-68 per l’Aurora con possesso in attacco a -33″ ma la tensione giocava brutti scherzi e i chiavaresi non completavano entro i cinque secondi regolamentari la rimessa in gioco. Pallone in mano alla SBDB e miracolosa tripla di Peroni che pareggiava a quota 71. L’ultimo assalto di Lorenzo Crovo non era fortunato: in penetrazione il tiro veniva beffardamente respinto dal ferro sulla sirena. Overtime quindi.

Qui l’Aurora in chiara difficoltà psicologica – chi non lo sarebbe se dopo aver accarezzato la vittoria fosse costretto a giocare ulteriori cinque minuti? – sembrava sbandare nel “catino” spezzino, ma i ragazzi tiravano fuori gli artigli: otto punti di Crovo (compresa una tripla che pesa una tonnellata) davano il la al +6 (83-77) che pareva metter la parola fine al lungo “tormentone”. E invece no: tripla di G.Rossi a -18″, nuovo pasticcio gialloblù, pallone impazzito che ricapita in mano alla SBDB che stavolta fallisce il tiro del pareggio e i chiavaresi possono dare sfogo alla loro gioia, trattenuta a lungo e repressa più volte. Da citare, oltre al summenzionato Crovo, le prove di Pecoraro (importante l’energia e il 3/3 nel tiro pesante), Enoyoze (solito mastino e inventore di canestri), Orlandi (bravo e pronto su ogni pallone) e Raggio (male al tiro ma 16 rimbalzi) in quello che è un successo che potrebbe – condizionale d’obbligo – aprire la strada verso la prima piazza.

 

DIEGO BOLOGNA LA SPEZIA  –  AURORA BASKET CHIAVARI   80  –  83  D.T.S. (17-15; 38-42; 55-57; 71-71)

DIEGO BOLOGNA:  Rossi G. 15, Baldi 6, Perrone 19, Strata 16, Gonnelli, Rocchi, Rossi S. 4, Peroni 5, Castagnetti 13, Bonanni 2, Lin,  –  All. Sandel

AURORA:  Tasso, Pecoraro 20, Crovo 23, Nicolini, Raggio 8, Enoyoze 17, Orlandi 12, Pibiri, Zavala 1, Solari Andre 2,  –  All. Podestà