SERIE C FEMMINILE: L’AURORA LIMITA I DANNI

Costretto a presentare una versione riveduta e corretta – purtroppo a causa di infortuni e assenze che ne privano di tre giocatrici fondamentali – coach Straffi può solo contenere le perdite, facendo fruttare il +14 dell’andata. In simili condizioni – invero con un arbitraggio che definire punitivo è puro eufemismo – la sconfitta di dodici punti viene salutata come un mezzo successo, dato che in caso di arrivo alla pari con le spezzine del Marola l’Aurora si gioverebbe del saldo attivo nel doppio confronto. Ma ci sono ancora cinque partite e tutto può accadere.

Claretta Grigoni, investita di maggiori responsabilità offensive, si dà da fare e perora la causa gialloblù con una prestazione solida che tiene in linea di galleggiamento l’Aurora, che ha il non trascurabile merito di non affondare quando – oltre ai chirurgici fischi arbitrali verso Lorenza Arata – viene pure espulso l’allenatore a inizio ripresa. Le ragazze fanno quadrato e contengono la sconfitta entro i limiti auspicati, grazie soprattutto a un buon lavoro difensivo. In settimana si valuterà l’entità dell’infortunio occorso a Beatrice Copello, intanto domenica arriva il Cairo al PalaCarrino (ore 18).

 

BASKET MAROLA  –  AURORA BASKET CHIAVARI  54  –  42  (19-15; 36-28; 48-39)

MAROLA:  Ravenna, Sani, Sturlese, Mori 13, Martini S., Belletini 6, Pierleoni 2,  Frantulli 6, Mondini 8, Valle 2, Morselli 17,  –  All. Martini P.

AURORA:  Spinetto, Diana C. 2, Ravera, Innocenti 2, Costantini 2, Diana M. 5, Grigoni 18, Bordone 3, Cassese 2, Raggio 2, Arata 6,  –   All. Straffi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *