SERIE C FEMMINILE: TRE PASSI AVANTI

E sono tre. L’Aurora inanella la terza perlina di questo avvio di campionato avendo ragione della coriacea Marola, sempre pericolosa con la coppia Mori-Morselli. Le gialloblù di coach Straffi tengono il naso avanti praticamente per quaranta minuti, vincendo tutti i tempini, in virtù di una ottima prova corale di tutte le dodici che hanno calcato il parquet (e questo, consentitecelo, è solo uno dei meriti che va ascritto al coach: riuscire a miscellare i quintetti senza perdere intensità è tanta roba). Ovvio che gli onori della cronaca spettino a chi ha avuto più minuti a disposizione ed abbia contribuito in termini di canestri, ma ci preme sottolineare che la squadra non ha mollato di un centimetro anche quando le titolari necessitavano di rifiatare in panchina.

L’avvio di Morselli (tripla e canestro da sotto) fa subito rizzare le orecchie alle nostre, che non perdono tempo e ricuciono in fretta con l’incontenibile Giada Comunello del primo quarto (8 punti). L’Aurora chiude avanti di un possesso pieno il periodo che poteva presentarsi più complicato e progressivamente trova munizioni anche da Grigoni, Copello e Arata, con la ciliegina della tripla di Anna Cappellano che genera entusiasmo in panchina. Raggiunto il vantaggio massimo di +14 sul 47-33 di fine terzo quarto c’è forse l’unico momento di rilassatezza che consente alle avversarie di riaffacciarsi sul -6 (49-43) a circa metà del tempino conclusivo. Ma una nuova accelerata (due volate col turbo di Bibi Copello) rimette una distanza di sicurezza tra le due squadre.

Sicuramente la classifica di questi primi quattro turni – l’Aurora deve ancora recuperare la partita a casa dell’Amatori Savona, trasferta quasi proibitiva – è scintillante, ma è bene rimanere coi piedi per terra, anche perchè si devono affrontare ancora tutte le “big”. Crediamo comunque che, a prescindere dall’esito di queste sfide, si possa aspirare a un bel piazzamento, anche se giustamente coach Federico Straffi non vuol sentire parlare di tutto ciò: “Mi fa molto piacere che le ragazze stiano migliorando ma dobbiamo essere umili, rispettare tutti e giocare una gara alla volta con la stessa fame di vittoria“. La trasferta in casa del fanalino di coda Cairo (domenica ore 18) è in arrivo. Parola d’ordine: continuare così.

 

AURORA BASKET CHIAVARI – BASKET MAROLA   64 – 50   (16-13; 31-23; 47-35)

AURORA:  Comunello 19, Lauriola, Diana C., Costantini, Capellano 3, Copello 12, Diana M. 7, Grigoni 10, Bordone 2, Cassese 2, Raggio, Arata 9,  –   All. Straffi

MAROLA:  Ravenna n.e., Sani, Mori 18, Martini S. n.e., Parolisi n.e., Frantulli 9, Mondini 5, Valle 6, Morselli 12,  –   All. Martini P.