SERIE C SILVER – GARA 2 QUARTI PLAY OFF: CORAGGIO E VOLONTA’ NON BASTANO, SPEZIA AVANTI

L’Aurora ci prova, gioca con cuore e abnegazione e tiene botta per quasi tre quarti, ma alla fine la caratura tecnica dei due califfi Visigalli e Santoni spinge lo Spezia in semifinale, chiudendo la serie per 2-0 come da pronostico. I ragazzi di Giuliano Marenco pareggiano i duelli in campo con tutti gli ospiti, anzi li vincono in un primo quarto quasi perfetto e vanno anche sul +8 a inizio secondo (22-14), poi si devono arrendere alla rimonta spezzina, che effettua il sorpasso prima dell’intervallo. Nella ripresa finisce il carburante e ben presto il coach gialloblù deve tornare a fare i conti con le ristrettezze del roster, che lo obbligano a tenere in campo per 38 minuti a testa Dmitrovic, Costacurta e Frulli.

Finisce così la stagione della C silver per l’Aurora e, da qualsiasi lato la si voglia guardare, rimane la sensazione che in mezzo a tante difficoltà il gruppo sia effettivamente cresciuto come autostima e considerazione presso chi osserva dall’esterno. Il lavoro certosino e profondo di coach Marenco lungo tutto l’arco temporale che abbraccia il campionato ha vissuto momenti felici e meno felici, ma resta a futura memoria il coraggio e la volontà di affrontare una sfida che dal suo principio non dava alcuna certezza, se non quella di incappare in una serie di rovesci che in sede di pronostico apparivano abbastanza preventivabili.

Assemblata in quattro e quattr’otto negli ultimi giorni disponibili prima dell’avvio del campionato, la squadra gialloblù ha faticosamente trovato una sua identità attraverso le partenze, le dolorose rinunce e gli infortuni che ne hanno decimato gli effettivi a disposizione. Da mille complessità sono maturati comunque i giovani, anzi i giovanissimi che hanno rimpolpato il roster  valorizzando gli sforzi del coach e che hanno portato la società a festeggiare l’ingresso nei playoff in questa annata per certi versi “dispari”. Un risultato che – come in altra sede ha chiosato Marenco – deve anche servire da monito per società anche più importanti in categorie più elevate. Per aver futuro, occorre lavorare sul presente dei giovani: una scelta che non deve esser fatta solo per necessità, ma come programmazione. E la programmazione è la base dalla quale occorre partire.

E adesso stop, standing ovation e complimenti a chi ci ha creduto, lottato e ha voluto realizzare tutto ciò. E buon basket a tutti.

 

AURORA BASKET CHIAVARI – SPEZIA BASKET  56 – 76  (20-14; 29-33, 44-54)

AURORA:   Stefani 4, De La Cruz 13, Dmitrovic 16, Frulli 6, Costacurta 14; Segale, Pantic 3, Varrone, Amisano, Solari. – All. Marenco

SPEZIA:  Pipolo 10, Kuntic 6, Santoni 19, Visigalli 27, Fazio 8; Russo 4, Tringale, Manzini 2, Coari, Petani. – All. Padovan.

Un commento su “SERIE C SILVER – GARA 2 QUARTI PLAY OFF: CORAGGIO E VOLONTA’ NON BASTANO, SPEZIA AVANTI

  1. dazo9802 ha detto:

    Bravi tutti! Anzi, bravissimi!!

Comments are closed.