SERIE C FEMMINILE: VITTORIA IN APNEA

L’Aurora cincischia troppo nei primi due quarti, quando potrebbe raggranellare un cospicuo margine di vantaggio, e finisce col raschiare il fondo del barile delle energie nel finale, dove i canestri pesanti di Vittoria Vaccaro e di Elena Parodi risolvono un match che stava trasformandosi in un incubo. Le ragazze di Luca Migliazzi conducevano svogliatamente per venti minuti, tirando qualche strappo qua e là, senza dare l’impressione di schiacciare a fondo sull’acceleratore. L’Alassio si ripresenta con diverso piglio dopo il riposo e sorpassa l’Aurora, che si specchia nei suoi nervosismi, giungendo anche a due possessi di distacco dalle avversarie. Il coach doveva affidarsi alle veterane, nonostante la discreta prova delle giovani leve, per condurre in porto sicuro l’incontro e rinsaldare la posizione a ridosso delle quattro papabili per i playoff. Si dirà: l’importante erano i due punti…

 

AURORA BASKET CHIAVARI  –  PALLACANESTRO ALASSIO  53  –  50  (12-3; 23-17; 32-34)

AURORA:  Ortica I. 9, Vaccaro 14, Ortica E. 10, Canepa, Diana C. 2, Ravera, Raggio 3, Bordone 2, Parodi 4, Diana M. 2, Bonini 7,  –  All. Migliazzi

ALASSIO:  Argente, Munerol 8, Re 5, Ardoino 9, Ottaviani 6, Merello 4, Gasparotto, Bogliolo 2, Gastaldi 2, Benso 14,  –  All. Ciravegna