C2: IL SOGNO DIVENTA REALTA’: CAMPIONI!

Nella calda notte del giugno chiavarese una nuova stella raggiunge il firmamento cestistico: l’Aurora Basket Chiavari vince il campionato di C regionale e va a far compagnia alle grandi squadre del passato firmate Alcione e Basket Chiavari. I ragazzi di Giuliano Marenco regalano un successo storico alla nostra società, che va a far coppia nel tredicesimo anno dalla fondazione a quello della squadra femminile di Luca Migliazzi. Una serata fuori dall’ordinario per un gruppo di giocatori, di ragazzi che nel corso degli anni sono diventati uomini, di protagonisti che hanno vissuto una stagione tutta d’un fiato, da settembre a giugno, tra vittorie (molte) e sconfitte, periodi felici e meno felici. Il tutto senza mai perdere la propria identità, la passione e l’amicizia che li lega: questo successo è soprattutto il loro, di ognuno indiscriminatamente, e del loro allenatore. Sì, la stella dell’Aurora brilla in cielo e il sogno di una squadra è diventato realtà.

Il capitano e la Coppa: un bel connubio!

Il capitano e la Coppa: un bel connubio!

La cronaca ci impone di raccontarvi della partita, quella che Sarzana ha affrontato con ben altro piglio rispetto a domenica, conducendo le danze per lunghi tratti, grazie ad un approccio rovesciato di 180° confrontato a garatre. Due triple di Bencaster aprono il primo mini-break a favore degli ospiti, che scappano sull’11-4 dopo tre giri d’orologio. Profeti detta legge sotto i tabelloni (già 8 punti al 6′) mentre i lunghi gialloblù faticano a tenere il passo: al 10′ il tabellone dice 19-15 Sarzana e si ha la percezione che non sarà una serata tranquilla…

Un grande pubblico per le grandi occasioni: Una splendida serata vissuta con esemplare correttezza e gioia.

Un grande pubblico per le grandi occasioni: Una splendida serata vissuta con esemplare correttezza e gioia.

Un pò meglio nel secondo tempino, dove due tiri pesanti di Garibotto e Toschi fanno virare la prua chiavarese per la prima volta davanti a quella biancoverde (21-20 al 3′). Nicolino Vercellotti bussa alla porta per il 30-25 (7′), ma Luca Toschi colleziona la sua terza penalità e va in naftalina.  Dopo l’intervallo, Aurora ancora sugli scudi (37-32 al 3′) ma presto la manovra si rende involuta e Sarzana rimette il naso davanti (43-49 all’8′) sfruttando le conclusioni di Dell’Innocenti e Tesconi, oltre che la sapienza tattica di Bencaster. Dieci punti nel terzo quarto di Gianluca Garibotto tengono l’Aurora sugli specchietti retrovisori degli ospiti e apparecchiano la tavola per gli ultimi tesissimi 10′, nei quali i chiavaresi sparano le loro cartucce. La rumba dei fischietti costa cara ai gialloblù, che si vedono chiamare in sequenza il quarto fallo a tutti i componenti del quintetto. Un rimbalzo offensivo di Stefano Terribile vale il contro-sorpasso sul 57-55 al 5′, il “long two” del capitano sigilla il 61-56 a -3’34” dalla sirena e l’ultimo tuffo di uno splendido Toschi che recupera il pallone della staffa regala con qualche secondo di anticipo partita, serie e campionato all’Aurora.

Lo zio Tealdi, anima e cuore del gruppo gialloblù.

Lo zio Tealdi, anima e cuore del gruppo gialloblù.

Coach Marenco si abbandona esausto sulla panchina e la festa ha inizio, con protagonisti anche i giovanissimi del minibasket, veramente tanti, che con il loro entusiasmo hanno trascinato il tifo per questa squadra. Un match risolto dalla determinazione chiavarese nell’inseguire il Basket Sarzana, che ha tenuto fede all’impegno con una gara esemplare non mollando di un centimetro, ma contro la volontà di questa Aurora ha dovuto piegarsi. “Ancora non mi capacito di quello che è successo. Sono troppo contento”  parole & musica di Stefano Terribile, che riflettono lo stato d’animo di tutti i compagni d’avventura. E adesso, per la seconda volta nel giro di poche settimane – la precedente era per la femminile – che la festa sia con Voi!!!

A me gli occhi, please!

A me gli occhi, please!

Rocket-man Toschi, una gara leggendaria...

Rocket-man Toschi, una gara leggendaria…

Plastic man in azione: garaquattro ha vissuto delle sue inizative.

Plastic man in azione: garaquattro ha vissuto delle sue inizative.

Ovazione per i gialloblù.

Ovazione per i gialloblù.

11391325_10207414431943351_3080783210759872683_n

11406867_10206102855363132_186195761390496533_n

Un grande ringraziamento all’opera della Super Giusy, le cui foto vedete a corredo del presente articolo.

 

 

AURORA BASKET CHIAVARI – BASKET SARZANA   68 – 61   (15-19; 33-29; 48-49)

AURORA   Vercellotti 18, Garibotto 22, Vajra, Terribile 4, Bottino 6;  Toschi 14, Buccini, Gaadoudi, Tealdi 4, Sambuceti n.e. – All. Marenco.

SARZANA  Dell’Innocenti 14, Casini 7, Bencaster 11, Tesconi 7, Profeti 14;  Barbieri, Bardi, Bianchini 8, Boccafurni, Stagnari. – All. Bertieri.