C2: AURORA CAPOLISTA SOLITARIA!

Le buone notizie – per una volta – non arrivano da sole. I due Sestri (Ponente e Levante) portano fortuna all’Aurora in questo settimo turno della serie C regionale. Alla “famigerata” Crocera – campo che rappresenta lo specchio dei tempi della Genova sportiva, ma ci eravamo ripromessi di non tornarci su… –  i Marenco-boys passano indenni attraverso acque procellose popolate da autentici serpenti marini e lo fanno in versione rimescolata e con qualche effettivo non al meglio della condizione. Nel contempo, in via Lombardia a Sestri Levante, i biancoverdi di coach Caorsi piegano l’Ospedaletti, consentendo all’Aurora di ergersi a capolista solitaria per la prima volta nella storia della società. Doppietta assicurata.

Assenti Buccini,Vercellotti e Toschi – ovverossia il comparto esterni al completo -, con Podestà reduce da una settimana senza allenamenti causa influenza e giocoforza 40′ in campo a menare le danze da point guard, i gialloblù esprimono tutta la loro “fame” di vittorie estraendo  il massimo da quello a disposizione. Oltre al quartetto in doppia cifra (Garibotto, Podestà, Bottino e Terribile) e l’incommensurabile Tealdi, entrano di diritto tra i protagonisti anche Pippo Vajra (buona prova difensiva), Ali Gaadoudi  e Giacomo Sambuceti (importanti per concedere minuti di riposo ai titolari) e Stefano “chi sono io se non metto una tripla?” Bartolozzi, bravo a surrogare le assenze dei compagni nel ruolo inedito di playmaker. Rivisto volentieri Ale Bianco  nel roster dopo tempo immemore.

I primi due quarti scorrono tra tentativi di fuga di una e dell’altra, con minimi vantaggi. Nel finale del secondo quarto, il Sestri si avvantaggia di quattro punti, grazie a qualche sbandamento difensivo chiavarese. Nel terzo però si rivede la vera Aurora, che concede solo 6 punticini ai locali, svoltando l’inerzia della gara. Il divario si allarga ed il finale è relativamente tranquillo. Coach Marenco non usa toni tionfalistici: “Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi ai primi due quarti giocati un pò sottotono. Un match che complessivamente aggiunge fiducia in tutti noi, capaci di ovviare alle assenze, anche importanti, di alcuni giocatori: tutto ciò fa capire come il gruppo non sia composto solo di role players (ovvero giocatori legati ad un ruolo preciso), ma tutti all’evenienza possono adattarsi e contribuire in ogni parte del campo”.

 

 

BASKET SESTRI  –  AURORA BASKET CHIAVARI  59  –  69  (14-15; 33-29; 39-45)

SESTRI:  Falappi 13, Zenobio 8, Pestarino 3, Quaretti 4, Grazzi 3, Boschetti, Bo 7, Aldrighetti 5, Passariello 9, Kaza 7,  –  All. Taverna.

AURORA:  Bartolozzi 5, Bianco, Vajra, Podestà 15, Gaadoudi, Garibotto 16, Terribile 10, Tealdi 8, Sambuceti, Bottino 15,  –  All. Marenco.